• In saldo!

MARCHE
tra MARE e CULTURA - Itinerario Novita' 28/08

Week end Novità Monte Conero, Ancona & Jesi con una giornata al Mare! 

Durata
3 giorni e 2 notti
Mezzo
Pullman
Partenza 28/08/2020
Ritorno 30/08/2020
Mese
Agosto

Partenza 28/08/2020
Ritorno 30/08/2020

330,00 €
290,00 €
1° giorno: Partenza - Parco Naturale del Monte Conero: Portonovo e Sirolo

Arrivo della Vostra comitiva al Parco Naturale del Monte Conero. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio trasferimento a Portonovo, il luogo su cui sorge la chiesa di Santa Maria di Portonovo è incantevole, uno dei più belli e suggestivi della riviera marchigiana. L’edificio si eleva quasi a picco sul mare e risalta magicamente grazie al contrasto visivo tra la pietra bianca con cui è stato costruito, il colore turchese del mare ed il verde della macchia mediterranea che lo avvolge in un equilibrio perfetto tra uomo e natura.
La chiesa è uno degli esempi più interessanti di architettura romanica dell’Italia centrale a cinque navate con cupola ottagonale d'ispirazione bizantina. Risalente al 1034, era situata accanto ad un monastero benedettino che intorno al 1500, a seguito di un’invasione turca, venne distrutto e quasi raso al suolo mentre la chiesa rimase miracolosamente in piedi rappresentando per quasi 700 anni l'unico edificio di tutta la Baia di Portonovo. Trasferimento a Sirolo è una città delle Marche, in provincia di Ancona, appartiene alla Riviera del Conero, è situata alle pendici del Monte Conero, bagnata dal Mare Adriatico.La storia di Sirolo è una delle più remote di quella delle Marche, sin dalla preistoria misteriosi abitatori lasciarono i segni della loro presenza, testimoniata anche dalla presenza di una Necropoli e di un meraviglioso percorso archeologico dove si possono scoprire rinvenimenti funerari di straordinaria rilevanza.Anche i greci contribuirono a lasciare la loro presenza e le loro tracce, tanto che la chiamarono Conero Komaros ribattezzato poi dai Romani Cumerium ovvero, Corbezzolo, perché, soprattutto durante il mese di ottobre, il Monte Conero si colora di corbezzoli piccoli, rotondi e colorati frutti diventati il simbolo della cordialità e del benvenuto all’ospite. Le pendici del Conero, sul versante nordorientale, sono folte di boschi con alberi di basso fusto, vi crescono in questo territorio lecci, querce nane, corbezzoli, cespugli di ginepri, ginestre, biancospini e altre piante tipiche della macchia mediterranea, in contrasto con l’altro versante più roccioso che scende a strapiombo sul mare. Trasferimento e sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

2° giorno: Ancona e tempo di MARE e RELAX !

Colazione in hotel. Prima colazione in hotel e partenza Ancona, città di mare e di colline, di arte e di storia, di boschi e di spiagge. Di queste, ne possiede una grande varietà. Tra le alte, ecco quella del Passetto, con grandi scogli bianchi, cui si regalano nomi particolari come la Seggiola del Papa e lo scoglio del Quadrato. Quando si pensa ad Ancona viene subito in mente la Cattedrale di San Ciriaco, con la posizione panoramica e il portale che guarda la città e il mare: costruita su resti romani del IV secolo avanti Cristo e una successiva chiesa paleocristiana, è di gusto romanico con influssi bizantini e gotici. Ma da dove partire per visitare Ancona e i suoi tesori? Si può iniziare proprio dal centro storico, con il quartiere forse più suggestivo di tutta la città, il Passetto: Piazza IV novembre, un tempietto neoclassico dedicato ai caduti, una doppia scalinata monumentale e si può scendere in spiaggia. Un mondo singolare, reso particolare pure dalle Grotte del Passetto, insenature scavate all’interno della roccia: un tempo ricovero per le barche, ora case vacanze dai cancelli colorati. Ancora è davvero generosa, nel suo patrimonio artistico-culturale. Non va persa la Chiesa di Santa Maria della Piazza, del XII secolo, gioiellino romanico, con la sua facciata ad archetti e tante figure simboliche scolpite attorno all’entrata. Un’altra bella facciata riguarda la Chiesa di San Francesco alle Scale, in stile gotico fiorito veneziano che si accumuna proprio in questo alla Loggia dei Mercanti. Decisamente particolare la Mole Vanvitelliana, un edificio a forma pentagonale costruito su un’isola artificiale su progetto dell'architetto papale Luigi Vanvitelli: era l’ex lazzaretto. Una costruzione imponente, terminata nel 1736, oggi sede di eventi vari. Da non perdere l’Arco di Traiano del primo secolo dopo Cristo e la Fontana del Calamo, la cui antichità è attestata dal nome, calamus, di origine greca, che ricorda l’ambiente palustre in cui sorgeva. Esisteva già nel 1400 e sono tredici le bocche da cui esce l’acqua, da qui il suo nome ufficioso, Fontana delle 13 cannelle. Da vedere inoltre il Mercato delle Erbe, in corso Mazzini, una struttura degli anni venti del secolo scorso in ferro e ghisa che ospita il mercato del pesce, di frutta e verdura. Per gli amanti del genere, curiosare nella Pinacoteca Comunale, che custodisce, tra le numerose opere, quelle di Carlo Crivelli, Tiziano, Lorenzo Lotto, il Guercino. Da non mancare il Museo Archeologico Nazionale delle Marche, testimonianze varie sulla storia antica di tutte le Marche. C’è poi il Museo Tattile Omero, che permette anche ai non vedenti di avvicinarsi all'arte facendo toccare calchi in gesso a grandezza naturale di famose opere scultoree, modellini architettonici di celebri monumenti, ma anche reperti archeologici e sculture originali di artisti contemporanei. Pranzo libero e nel pomeriggio tempo a disposizione per il MARE & RELAX (per chi lo desidera può fare anche l'intera giornata al mare saltando la visita guidata al mattino). In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° giorno: Jesi - Rientro

Colazione in hotel e partenza per la visita guidata di Jesi. A pochi passi dal centro storico si staglia l’imponente Cinta Muraria, eretta nel XIV secolo sul tracciato delle più antiche mura romane. La cinta della lunghezza di 1,5 km con le sue sette porte originarie e l’imponente Bastione del Montirozzo, dona all’antico borgo medievale un’aria solenne e austera, regalando inoltre a chi le percorre, una bella visuale sulla colline circostanti coltivate a vigneti. Il centro storico di Jesi è fatto di stradine strette e piccole viuzze che sembrano convergere attorno alla celebre Piazza Federico II, dove un tempo si trovava un antico Foro Romano. Nel punto esatto in cui venne allestita la tenda per permette all’Imperatrice Costanza di dare alla luce il suo primogenito, vi è un’aiuola circolare e un obelisco realizzato da Raffele Grilli e Luigi Amici.
Sulla piazza si affacciano eleganti palazzi nobiliari come Palazzo Ripanti del XVIII secolo, in stile tardo-barocco, sulla cui facciata è posta una lastra scritta in più lingue, che ricorda il lieto evento. L’edificio, caratterizzato da uno scalone monumentale decorato con statue dello scultore Giocchino Varlé, oggi è sede del Museo Diocesano incentrato su opere di arte sacra, che testimoniano la forte devozione cristiana della popolazione della Vallesina. A vegliare sull’antica piazza anche la Cattedrale di San Settimio, costruita tra il XIII e il XIV secolo, dove un tempo sorgeva un antico Tempio Pagano, ad opera di Giorgio da Como. Pranzo libero in città. Nel pomeriggio proseguimento per il viaggio di rientro con arrivo previsto in serata.

QUOTA INDIVIDUALE           € 330,00   € 290,00

LA QUOTA COMPRENDE: 

* Viaggio in pullman Gran Turismo;

* Pedaggi autostradali;

* Accompagnatrice Lival Vacanze a bordo;

* Sistemazione in HOTEL 3/4 STELLE in camere doppie con servizi privati;

* Trattamento di MEZZA PENSIONE dalla cena del 1° giorno alla colazione dell’ultimo giorno;

* BEVANDE AI PASTI: acqua in caraffa;

* VISITA GUIDATA 1° giorno pomeriggio; 2° e 3° giorno mattino;

* Pullman a disposizione per i trasferimenti al Mare;

* Assicurazione assistenza medica e bagaglio (condizioni visionabili sul nostro sito);

* Materiale informativo.

LA QUOTA NON COMPRENDE: * Supplemento camera singola € 60,00; * Tassa di soggiorno comunale se richiesta; * Tutto ciò non indicato nella quota.

- Per Bambini fino a 12 anni non compiuti in 3°/4° letto hanno una riduzione del 20%.

  

POTETE PRENOTARE DIRETTAMENTE DA QUESTO SITO o telefonando allo 0422.874161

o scrivere per whats app (solo messaggi) allo 327.6813534

Iscrizioni fino ad esaurimento dei posti

con acconto di € 100,00 a persona – Saldo prima della partenza